Componenti per impianti di refrigerazione

Italian English
seguici suFacebook
Prodotti per R744
La maggior parte dei fluidi refrigeranti oggi in uso sono sostanze ottenute per sintesi chimica e quindi con caratteristiche ottimizzate per questo scopo. Molte di queste però hanno effetti negativi sull’ambiente, in particolare hanno un elevato potenziale di distruzione dell’ozono atmosferico (ODP, Ozone Depletion Potential) o contribuiscono direttamente all’effetto serra (hanno elevato GWP, Global Warming Potential).
Per questo motivo molti paesi hanno già provveduto ad impedire o limitare l’uso dei refrigeranti sintetici di tipo CFC ed HCFC e stanno decidendo le sorti degli HFC a favore di refrigeranti con bassi o nulli ODP e GWP.
Tra questi ultimi troviamo l’anidride carbonica (CO2) chiamata R744 nell’ambito della refrigerazione, che pur essendo meno efficiente dei refrigeranti sintetici è un fluido naturale con ODP=0 e GWP=1.
L’R744 è classificato dall’articolo 13, paragrafo 1, lettera b, della Direttiva PED 2014/68/EU come appartenente al Gruppo 2, ovvero fluido non tossico, non infiammabile e non esplosivo ed indicato nell’appendice E della norma EN 378-1 come appartenente al Gruppo A1.
Una particolare caratteristica di questo fluido è la temperature di punto critico a 31 °C. Questo valore è così basso che in alcune applicazioni è necessario ricorrere a cicli transcritici (senza fase di condensazione) che lavorano a pressioni molto più alte di quelle dei classici impianti commerciali o industriali.
Esistono tre tipi principali di applicazioni che utilizzano la CO2:
• Subcritico (impianti a cascata)
• Transcritico (impianti solo a CO2)
• Fluido secondario (CO2 utilizzata come glicole volatile)

La gamma di prodotti per R744 di GMC REFRIGERAZIONE è stata studiata appositamente per tali applicazioni. I nostri componenti per cicli subcritici sono progettati per resistere fino a 62 bar mentre quelli per cicli transcritici sono progettati per resistere fino a 120 bar. La tenuta a tali pressioni viene garantita da prove con macchine ad Elio per la rilevazione di micro perdite effettuate secondo la tecnica B.6 dell’appendice A (caratteristiche specifiche dei metodi di ricerca delle perdite) della Norma UNI EN 1779:2004.
Filtri con cartuccia solida ricambiabile serie CSR..MP
cartuccia_csr_mp
Filtri con cartuccia solida ricambiabile serie CSR..MPI
cartuccia_csr_mpi
Indicatori di umidità serie MI..SMP
umidita_mi_smp
Indicatori di umidità serie MI..SMPI
umidita_mi_smpi
Valvole di ritegno serie CV3..MP
ritegno_cv3_mp
Rubinetti a sfera tre vie motorizzabili serie BVT
sfera_bvt
Adattatori per motorizzazione rubinetti a sfera
adattatori_rubinetti
Rubinetti a sfera serie BV..K e BV..AK
sfera_bv_k_bv_ak
Rubinetti a cappellotto serie CSV..SHP
cappellotto_csv_shp
Rubinetti per serbatoi serie RVV..HP
serbatoi_rvv_hp
Rubinetti per gruppi ermetici serie VHU..HP
ermetici_vhu_hp