Filtri disidratatori serie SC / SCA PLUS

I filtri disidratatori sono considerati “Recipienti” secondo quanto definito nell’Articolo 2, paragrafo 2, della Direttiva PED 2014/68/EU e sono oggetto dell’Articolo 4, paragrafo 1, lettera (a), della medesima Direttiva. Tutta la serie è stata progettata per l’utilizzo con fluidi classificati dall’Articolo 13, paragrafo 1, lettera (a) e lettera (b), della Direttiva PED 2014/68/EU come appartenenti rispettivamente al Gruppo 1 e 2, con riferimento al Regolamento (CE) No 1272/2008 ed in accordo con la classificazione di sicurezza A1, A2L nell’Annex E della norma EN 378-1. Sono un esempio i fluidi refrigeranti:

– HFC R32, R134a, R404A, R407C, R410A, R507;

– HFO R1234yf, R1234ze e miscele HFC/HFO R448A, R449A, R450A, R452A, R452B, R445A, R454B, R454C, R513A.

La funzione del filtro disidratatore è di proteggere l’impianto da umidità, acidi e contaminanti solidi. La presenza di umidità può essere causa della formazione di ghiaccio, di una riduzione di efficienza dell’impianto e della formazione di acidi con conseguenti danni al compressore.

Costruzione

Tutti i modelli di filtri disidratatori hanno corpo e testata realizzati in acciaio UNI EN 10130 – DC04. L’assemblaggio delle due parti avviene mediante saldatura MIG oppure TIG senza apporto di materiale, realizzando così un unico corpo molto resistente e senza discontinuità. In questo tipo di filtri la carica disidratante non è sostituibile ed è composta da un blocco unico e compatto di sferette di setaccio molecolare; è presente inoltre un particolare tipo feltro che permette un filtraggio meccanico offrendo la minima resistenza al moto del fluido a vantaggio dell’efficacia di disidratazione. La gamma di produzione prevede versioni con attacchi filettati SAE Flare e a saldare in acciaio ramato.

  • SERIE SC.. PLUS: In questa serie di filtri, l’elemento disidratante è una cartuccia compatta composta al 100% di setaccio molecolare da 3 Å.
  • SERIE SCA.. PLUS: In questa serie di filtri, l’elemento disidratante è una cartuccia compatta composta al 80% di setaccio molecolare da 3 Å e al 20% da allumina attivata; la presenza di quest’ultimo elemento conferisce alla cartuccia ottime caratteristiche deacidificanti pur mantenendo un’elevata capacità di adsorbimento dell’umidità.

Installazione

Per ottimizzare le prestazioni del filtro si consiglia di montarlo con asse longitudinale in verticale e con la freccia rivolta verso il basso. Dato l’importanza dei filtri all’interno dell’impianto, si consiglia di prevedere una manutenzione programmata per verificare il corretto funzionamento del sistema.