Indicatori di liquido e umidità serie MI PLUS

Gli indicatori di liquido e di umidità sono considerati “Accessori a pressione” secondo quanto definito nell’Articolo 2, paragrafo 5, della Direttiva PED 2014/68/EU e sono oggetto dell’Articolo 4, paragrafo 1, lettera (c), della medesima Direttiva. Tutta la serie è stata progettata per l’utilizzo con fluidi classificati dall’Articolo 13, paragrafo 1, lettera (a) e lettera (b), della Direttiva PED 2014/68/EU come appartenenti rispettivamente al Gruppo 1 e 2, con riferimento al Regolamento (CE) No 1272/2008 ed in accordo con la classificazione di sicurezza A1, A2L nell’Annex E della norma EN378-1:2016. Sono un esempio i fluidi refrigeranti:

– HFC R32, R134a, R404A, R407C, R410A, R507;

– HFO R1234yf, R1234ze e miscele HFC/HFO R448A, R449A, R450A,R452A, R452B, R445A, R454B, R454C, R513A.

Gli indicatori a sella sono esclusi dal campo d’applicazione della Direttiva 2014/68/EU in quanto componenti di tubazione.

La funzione degli indicatori di liquido e di umidità è quella di verificare in tempo reale la regolarità del flusso e la presenza di umidità all’interno del sistema.

Costruzione

Gli indicatori sono realizzati incastonando una spia di vetro direttamente nel corpo di ottone forgiato a caldo EN12420 – CW617N oppure nella ghiera indicatrice in ottone EN 12164 – CW614N. Si forma così un’unica struttura compatta che riduce al minimo le giunzioni fra componenti, con conseguente eliminazione di possibili fughe di refrigerante. Per ottenere una perfetta tenuta del vetro in tutti gli indicatori viene utilizzata una guarnizione in teflon® modificato; negli indicatori a sella la tenuta tra ghiera indicatrice e corpo è affidata ad un OR in gomma HNBR. I modelli che si collegano all’impianto mediante saldobrasatura hanno attacchi in rame EN 12735-1 – Cu-DHP. La serie MI è caratterizzata da un elemento sensibile all’umidità, il cui colore vira dal verde al giallo a seconda della concentrazione di umidità nell’impianto.

Installazione

All’avviamento dell’impianto il colore dell’elemento sensibile all’umidità può essere giallo, sia a causa dell’umidità atmosferica con cui l’indicatore è venuto a contatto, sia a causa dell’umidità presente nel circuito. Quando il grado d’umidità del fluido si normalizza grazie all’azione del filtro disidratatore, il colore dell’elemento ritorna ad essere verde. Il collegamento degli indicatori all’impianto deve essere eseguito con una lega a basso punto di fusione. Durante la saldatura evitare di dirigere la fiamma direttamente verso il corpo, tenendo quest’ultimo raffreddato per evitare di compromettere la tenuta della guarnizione tra vetro e corpo d’ottone.

NOTA: Dove è necessario serrare la ghiera indicatrice (provvista di anello di tenuta) al corpo indicatore, utilizzare la coppia indicata nelle istruzioni d’uso allegate al prodotto al fine di garantire una perfetta tenuta e resistenza alla PS massima ammissibile dichiarata.